Cari proprietari oggi voglio parlarvi di un fenomeno frequentissimo anche se non si può considerare una vera e propria patologia: la gravidanza isterica nel cane o pseudogravidanza.

 

 

Che cos’è la gravidanza isterica nel cane?

In realtà il termine non è dei più corretti, infatti la sintomatologia non mima una gravidanza ma in realtà la fase post-parto. Si presenta infatti 2 mesi circa dopo il calore, quando cioè idealmente dovrebbe avvenire il parto. La gravidanza isterica non è una patologia ma in realtà una risposta fisiologica atavica della lupa. In natura, solo le femmine di più alto grado gerarchico sono ammesse alla riproduzione. Dal momento che la vita selvatica comporta dei rischi non indifferenti (la mamma muoia ad esempio), anche tutta la cucciolata sarebbe destinata a morire. Madre Natura, sempre previdente, per risolvere il problema ha fatto sì che dopo il periodo dei calori (che in un branco naturale sono sempre “sincronizzati”) alcune femmine manifestassero una falsa gravidanza e quindi fossero in grado di produrre latte in caso di necessità. La cagna manifesta quindi tutti i sintomi di un parto, pur non essendo incinta e non essendosi accoppiata.

Quali sono i meccanismi che portano ai sintomi della gravidanza isterica?

L’ormone responsabile di tutto  è la prolattina, l’ormone materno per eccellenza, stimola la produzione di latte e il comportamento materno.

 

 

Quali sono i sintomi di una gravidanza isterica nel cane?

I sintomi sono abbastanza semplici da riconoscere:

  • assunzione di comportamenti materni (cagna che si prepara la cuccia, che adotta pantofole o giocattoli come se fossero cuccioli, che ringhia a chi si avvicina ai suoi “piccoli” immaginari);
  • aumento di volume delle mammelle;
  • presenza di latte (si parla di galattorrea: produzione di latte non associata alla gravidanza e al parto);
  • nervosismo;
  • vomito e nausea.

durante la gravidanza isterica le mammelle si gonfiano e producono latte.

Non vuol dire che la cagnolina ha il desiderio di diventare mamma:

 La cagna non sogna di diventare mamma. Come dicevamo prima è più un ruolo di balia che dovrebbe assumere, per allattare eventualmente i cuccioli di un altro cane in difficoltà. Pensare che la cagna abbia una gravidanza isterica “perché ha voglia di avere i cuccioli” è un colossale fraintendimento che ha già portato alla nascita di milioni di cucciolate messe al mondo solo “per far contenta la povera cagnolina”.

 Che cosa dovete fare se ha la gravidanza isterica?

Innanzitutto potete evitare che la vostra cagnolina si lecchi ripetutamente le mammelle (autosuzione), non fa altro che stimolare la produzione di latte, inoltre impedire la raccolta di oggetti vari e pupazzetti, distrarla portandola più spesso fuori. Se i sintomi dovessero essere molto importanti allora si ricorrer alla terapia farmacologica mirata a bloccare bloccare la prolattina in modo da far cessare la lattazione e di conseguenza tutti i comportamenti materni indotti dagli ormoni. Si può anche decidere di non dare nessun farmaco e la produzione di latte si arresta naturalmente dopo qualche giorno. I farmaci servono ad accelerare il processo. La presenza di latte potrebbe provocare infiammazioni  e in alcuni casi mastite. Sul lungo periodo, falsa gravidanza dopo falsa gravidanza, lo sviluppo di noduli mammari diventa più probabile. In passato si tendeva a non dar da mangiare alla cagna per un giorno, in modo da diminuire la produzione di latte, ma è una soluzione un po’ drastica.




 

Come si può risolvere il problema della gravidanza isterica in maniera definitiva?

La terapia definitiva è ovviamente la sterilizzazione: tolte le ovaie, tolto il calore, la cagna non potrà più avere la falsa gravidanza. Far accoppiare la cagna non serve a prevenire la gravidanza immaginaria, visto che al successivo calore sarà tutto come prima. Ma soprattutto non dovete fare una cucciolata per farla contenta! Ricordatevi che una cucciolata è un grosso impegno e una responsabilità per la vita futura dei cuccioli. Nella falsa gravidanza della cagna non c’è alcuna componente emotiva, tutto è dovuto all’ormone prolattina. La sterilizzazione se doveste scegliere di farla non va fatta nel periodo diestrale, (cioè i due mesi successivi al calore) ma nella fase anestrale cioè dal 3° al 6° mese, prima che si verifichi il nuovo calore. Farla nel periodo diestrale potrebbe portare  a una falsa gravidanza più persistente data dal crollo dei livelli progestinici che si verifica asportando le ovaie in questa fase (cioè mentre secernano progesterone).

gravidanza isterica

Cari proprietari se vi è piaciuto l’articolo lasciate un mi piace e condividetelo!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria e sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!

gravidanza isterica

 

Forse vi può interessare anche:

Sterilizzazione della gatta: tutte le risposte!

Castrazione del gatto maschio: quando e perchè!

Patologie del pene del cane: priapismo, parafimosi, balanospostite.

Accoppiamento nel cane e fecondazione artificiale.

Iperplasia prostatica benigna nel cane. Cosa fare?

Parto nella cagna: naturale o taglio cesareo?

Eclampsia puerperale nella cagna e nella gatta!

Cucciolo orfano: come prendersene cura?

Sterilizzare si o no? Pro e contro, quando e perchè!

Ovariectomia laparoscopica nel cane. I vantaggi!

Piometra nel cane e nel gatto, riconoscere i sintomi!

Sterilizzazione nel cane. Facciamo chiarezza!

Criptorchidismo nel cane: quando il testicolo non scende!

Tumore mammario nel cane e nella gatta.

Sterilizzazione della coniglia! Parla lo specialista!