Gastropessi preventiva: quando, come e perchè!

gastropessi preventiva

Cari proprietari oggi vi voglio parlare brevemente della gastropessi preventiva nel cane.

Che cos’è la gastropessi preventiva?

La gastropessi preventiva come molti di voi sapranno è quella tecnica chirurgica che è stata sviluppata negli anni per prevenire la torsione dello stomaco. Della torsione di stomaco nel cane ve ne avevo già ampiamente parlato nell’articolo dedicato che vi consiglio di leggere prima di questo.

La torsione di stomaco è una patologia improvvisa e che nonostante tutte le sane abitutudini che può mettere in opera il proprietario come:

  • non fare corse e salti dopo il pasto,
  • usare la ciotola antingozzamento,
  • dividere il pasto in più volte al giorno,

non è scongiurabile al 100%.

Quindi l’unica cosa che potete fare per essere sicuri che al vostro cane non venga la torsione di stomaco è la gastropessi preventiva.

gastropessi preventiva

In cosa consiste la gastropessi preventiva?

Senza entrare nei dettagli, che a voi come proprietari interessano poco, si tratta di legare lo stomaco alla parete addominale in modo che sia di fatto impossibile che possa ruotare su se stesso e torcersi. La gastropessi viene sempre effettuata nei cani che vengono operati di torsione gastrica in urgenza per evitare la recidiva. Da qui è nata l’idea che si potesse fissare lo stomaco prima che la torsione avvenisse, evitando in questo modo al cane un’intervento in urgenza e un rischio per la sua vita. Ricordatevi infatti che se la torsione gastrica non viene operata in tempo il cane muore.

 




 

Fare o non fare la gastropessi preventiva, un bel dilemma…

Innanzitutto quando si parla di torsione gastrica e quindi di gastropessi preventiva stiamo parlando di cani di taglia grande/gigante.

Per quanto riguarda la scelta non c’è ancora un dictat su come agire. Di fatto la scelta è molto personale. Esistono però dei parametri su cui basarci per fare la gastropessi preventiva, vediamo quali:

  • è un cane appartenente a una delle razze predisposte alla torsione gastrica;
  • è un cane molto vorace/ansioso;
  • ha problemi gastroenterici frequenti/intolleranze alimentari;
  • ha già avuto una dilatazione gastrica (lo stomaco si è solo gonfiato senza torcersi);
  • anche se non di razza pura è di taglia grande a torace molto profondo;
  • mangia spesso corpi estranei;
  • uno dei genitori hanno avuto la torsione gastrica;
  • ha fatto splenectomia o dovrà farla (è stata tolta la milza, si può fare la gastropessi all’interno dello stesso intervento);
  • è una femmina di una razza predisposta o di taglia grande che viene sterilizzata (si può fare la gastropessi durante lo stesso intervento);

Dopo aver valutato tutti questi aspetti la decisione è ancora vostra. Ma prima di decidere dovete fare anche la considerazione sull’intervento e il post operatorio.

Come viene effettuato l’intervento di gastropessi preventiva?

E’ più facile farvelo vedere che spiegarvelo e quindi vi metto il link del mio canale YouTube:

Il postoperatorio della gastropessi preventiva.

La tecnica chirurgica meno invasiva e che ad oggi si effettua con maggior frequenza è la gastropessi laparoscopica assistita. Esattamente come l’ovariectomia laparoscopica questa tecnica è meno invasiva e meno dolorosa. Nonostante questo, l’ancoraggio dello stomaco alla parete addominale può essere fastidiosa nel post operatorio e qualche rara complicazione è da mettere in conto. Niente di allarmante (se l’intervento è stato eseguito in maniera corretta) ma dolore addominale, disoressia e nausea possono presentarsi nei giorni a seguire dell’intervento. Una cosa che però dovete tenere ben presente prima di decidere se fare o no questo intervento è il periodo di riposo assoluto che deve rispettare il vostro cane nelle 3 settimane a seguire.

 




 

Perchè è importante il postoperatorio?

Considerate che lo stomaco viene sututrato con del filo chirurgico e uno stomaco di un cane di grossa taglia pieno di cibo arriva a pesare molto. Questo vuol dire che finchè oltre al filo non si sarà formata anche una vera e propria aderenza (come una cicatrice) che fissa definitivamente lo stomaco, la sutura può cedere rendendo completamente vano l’intervento. Per evitare questo il vostro cane nel periodo post operatorio dovrà fare piccoli pasti frequenti, almeno 3 o 4 e non fare attività a stomaco pieno. Dovete tenere ben presente questa raccomandazione soprattutto se avete un cane vivace, che passa le giornate libero in giardino correndo dietro ai passanti o alle macchine o giocando con altri cani. Può diventare una vera sfida contenerlo per 3 settimane.

gastropessi preventiva

Quando sarete sicuri che l’intervento ha avuto successo e il vostro cane non rischia più la torsione gastrica?

Dopo un mese circa farete un’ecografia addominale per verificare che la legatura abbia tenuto e che lo stomaco sia ancora fissato alla parete addominale.

Credo di avervi detto tutto, fate un’attenta riflessione prima di decidere. Personalmente vi dico che se avessi un alano, un terranova o un’altra razza di quelle super predisposte la farei senza ombra di dubbio, se avessi una femmina di taglia grande/gigante approfitterei della sterilizzazione per farla. In tutti gli altri casi soppeserei pro e contro e guarderei quanti fattori di rischio ha il mio cane di quelli sopra elencati.

Cari proprietari se vi è piaciuto l’articolo lasciate un mi piace e condividetelo!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria e sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!!!

 

 

 

 

gastropessi preventiva

 

 

Forse vi può interessare anche:

Gastropessi preventiva: quando, come e perchè!

Torsione gastrica nel cane! Riconoscere i sintomi!

Colite istiocitaria ulcerativa nel Boxer e nel Bouledogue Francese!

Vomito nel cane e nel gatto: guida pratica su cosa fare!

Corpo estraneo gastrico e intestinale nel cane e gatto!

Giardia nel cane e nel gatto! Non è sempre colpa sua!

Vomito e rigurgito nel bulldog! Parla lo specialista!

IBD del cane! Diagnosi e percorso terapeutico!

Diarrea cronica nel cane? Parla lo specialista!

Sangue nelle feci del cane. Quando preoccuparsi…

Vomito giallo nel cane: la sindrome del vomito biliare.

Perchè il cane e il gatto mangiano l’erba?

Stomatite cronica felina: cosa fare?

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.