Cari proprietari oggi parliamo di EIC e cioè del collasso indotto da sforzo, malattia genetica abbastanza rara che colpisce principalmente il Labrador Retriver.

 

 

Che cosa si intende per EIC ?

La sigla EIC è l’abbreviazione di collasso indotto da esercizio fisico meglio detto in inglese Exercise Induced Collapse conosciuto anche come collasso da sforzo nel Labrador Retriver. E’ una malattia genetica ed ereditaria per cui esiste un test genetico per i riproduttori.

EIC

Esiste un test genetico per la EIC del Labrador Retriver?

Nel 2008 Veterinary Diagnostic Laboratory University of Minnesota (USA) ha individuato il gene responsabile del disturbo (DNM1-Gene) e ha brevettato il test DNA per individuare i marcatori DNA. Questo gene codifica per una proteina coinvolta nella trasmissione dell’impulso nervoso. Quando il gene è mutato la trasmissione dell’impulso elettrico viene interrotta a livello sinaptico quando il nervo viene sovra stimolato (esercizio fisico intenso) e quindi i muscoli non rispondono più. In Italia il laboratorio analisi che effettua il test EIC è la Genefast.

 

 

Come viene trasmessa la EIC dai riproduttori ai cuccoli?

La sindrome EIC è ereditaria a trasmissione autosomica recessiva. Questo significa che il gene responsabile (allele malato) deve essere ereditato da entrambi i genitori per causare la malattia. Gli animali testati si differenziano in:

  • clear (= sano)
  • carrier (= portatore): ha un solo allele malato. Non manifesterà mai la malattia.
  • affected (= affetto): il cane è affetto del sindrome EIC, geneticamente ha entrambi gli alleli malati.

Devono essere esclusi dalla riproduzione i cani malati e i cani portatori non devono essere accoppiati con altri cani portatori. Un soggetto portatore o affetto della sindrome EIC deve necessariamente accoppiarsi ad un soggetto sano (clear).

EIC

Quanto è frequente questa malattia e chi colpisce?

La frequenza della mutazione che causa il collasso indotto dall’esercizio associato al gene DNM1 è stato determinata in un sondaggio genetico retrospettivo. La frequenza dei portatori di alleli mutanti DNM1 nei Labrador variava dal 17,9% al 38,0% e la frequenza degli individui mutanti omozigoti (genotipo EE, affected) variava dall’1,8% al 13,6%. L’83,6% di questi EE Labrador (affected) ha manifestato i sintomi a 4 anni. I portatori di mutazione DNM1 e i cani EE con un fenotipo di collasso sono stati rilevati anche nei Chesapeake Bay Retriver, nei Curly-coated retriever, negli spaniel di Boykin, nel Pembroke Welsh corgi e nei cani di razza mista ritenuti incroci di Labrador retriever. La mutazione DNM1 non è stata identificata in Golden, Flat-coated, o Nova Scotia duck tolling retriever.

 

 

Quali sono i sintomi del collasso da sforzo nel Labrador Retriver?

La sindrome EIC colpisce i soggetti apparentemente sani, di ogni colore del mantello, entrambi i sessi e si presenta in tutte le due linee (linea da lavoro & linea di bellezza). Dopo qualche minuto di esercizio il cane incomincia a barcollare, a essere debole e scordinato fino a non riuscire più ad alzarsi. Non sentendo dolore o fastidio il cane colpito continuerà a cercare di correre come se non capisse che non ci riesce. Dopo circa mezz’ora di riposo il cane recupera gradualmente la capacità motoria.




 

Si può guarire da EIC? Esiste una terapia?

Non esiste alcuna cura o terapia ma la buona notizia è che non è una malattia progressiva o ingravescente.. E’ possibile far vivere i cani colpiti della sindrome EIC una vita normale,  cercando di evitare l’esercizio fisico per prevenire gli episodi di collasso.

Su YouTube si trovano diversi video che mostrano il labrador colpito da EIC nell’episodio di collasso:

 

 

Cari proprietari se vi è piaciuto l’articolo lasciate un mi piace e condividetelo!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria e sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!!!

 

miastenia gravis nel cane

Ti potrebbe interessare anche:

Atassia nel cane e abiotrofia cerebellare nell’Amstaff.

https://amicaveterinaria.com/sindrome-di-chiari/

Sindrome vestibolare nel cane: Parla lo specialista!

Crisi epilettica nel cane e nel gatto. Cosa fare?

Ernia del disco nel cane: aiuto non cammina più!

Meningoencefalite nel cane! Parla lo specialista!

Sindrome di Horner nel cane e nel gatto: sintomi e cura.

Mielopatia degenerativa nel cane: diagnosi e prognosi.

Sindrome di Wobbler: sintomi e prognosi!

https://amicaveterinaria.com/idrocefalo-chihuahua/