Cari proprietari ecco un altro argomento interessantissimo: il colpo di calore nel cane. A partire dalle prime giornate calde primaverili ma soprattutto d’estate i nostri cani possono essere vittima del colpo di calore.

 

corso di primo soccorso cani

 

Che cos’è il colpo di calore nel cane?

Concettualmente è semplicissimo: un’aumento della temperatura corporea fino a 42-43 gradi. Avete presente i neonati che muoiono d’estate perché dimenticati dai genitori in macchina? Succede la stessa cosa anche ai nostri amici. Identica. Nel caso del cane abbiamo due possibili cause:

  • noncuranza del proprietario (nel caso di cani lasciati in macchina sotto al sole o in un giardino assolato senza riparo).
  • sindrome brachicefalica sintomatica che impedisca al cane di avere sufficienti scambi respiratori anche in condizioni climatiche normali (temperature che seppur alte sono tollerate da cani normali).

Cosa fare per evitare il colpo di calore nel cane:

E’ severamente vietato lasciare i nostri amici in macchina al sole, a maggior ragione in estate. Anche se pensate di stare via poco e poi  per cause indipendenti da voi venite trattenuti è la fine per il vostro cane. Considerate che la temperatura al sole nell’abitacolo può aumentare di 1 C° ogni 10-15 minuti e d’estate partite già da 30-35 gradi (a volte 40). Se invece siete abituati a lasciare il vostro cane in giardino assicuratevi che nelle giornate estive molto calde abbia una zona fresca dove riposare, una bacinella grande d’acqua dove potersi immerge e acqua fresca da bere.

 

 

Perchè i cani sono predisposti al colpo di calore?

Il vostro cane non può disperdere calore con la sudorazione. Solo la lingua e i polpastrelli vengono utilizzati per dissipare calore. Capite bene come il surriscaldamento in ambiente caldo e umido sia rapidissimo. Se poi considerate che la loro temperatura corporea normale è  di 38,5-39 C°  appare ovvio che ci mettano pochissimo a surriscaldarsi fino a 42 gradi. Ma i veri protagonisti del colpo di calore sono i bouledogue francesi, i bulldog inglesi, e tutti i brachicefali.

 

Come evitare che bulldog inglesi, bouledogue francesi e carlini muoiano in estate di colpo di calore?

Questi cani hanno già difficoltà respiratorie normalmente grazie alla loro malformazione congenita che prende nome di sindrome brachicefalica o BAOS. Il caldo può essere fatale per loro. Evitate di portarli fuori nelle ore più calde in estate, portatevi sempre dietro dell’acqua per rinfrescarli. Prestate molta attenzione al loro respiro, al colore della lingua (che deve sempre essere bella rosa) e mettete un freno alla loro irruenza. I soggetti giovani appartenenti a queste razze infatti possono essere talmente eccitati, contenti o giocosi da non sapere autolimitarsi anche in presenza di difficoltà respiratoria.

colpo di calore nel cane

Quali sono i sintomi del colpo di calore nel cane?

La capacità d’osservazione di voi proprietari sarà importantissima per riconoscere precocemente il colpo di calore e correre ai ripari. Ecco come apparirà il vostro cane:

  • innanzitutto il respiro sarà celere, superficiale e affannato (polipnea);
  • eviterà di muoversi;
  • gambe allargate e testa estesa in avanti;
  • se avete la possibiltà di misurargli la temperatura per via rettale fatelo! Se è sopra i 40C° dovete raffreddarlo al più presto;
  • la lingua potrebbe essere cianotica (soprattutto nei brachicefali).

Cosa fare nell’immediato in caso di colpo di calore nel cane?

acqua contro il colpo di calore nel cane

  • Trasportatelo immediatamemente all’ ombra o locale con aria condizionata;
  • Lasciatelo a terra, a contatto con superfici fredde il calore si disperde più in fretta;
  • Bagnatelo con abbondante acqua fredda, piedi, torace, pancia e testa;
  • Se l’acqua non dovesse bastare potete aiutarvi con dell’alcool: bagnate abbondantemente i polpastrelli, i padiglioni auricolari (evitando che entri dentro il condotto uditivo), torace, pancia e interno coscia.
  • Se il respiro non dovesse migliorare portatelo dal veterinario (aria condizionata in macchina già accesa e abitacolo già raffreddato prima di partire).

In mezz’ora dovete riuscire ad abbassare la temperatura almeno di un grado.  Poi portatelo dal veterinario.

 

ghiaccio contro il colpo di calore nel cane

 

 

 

Quale sarà la terapia del cane in colpo di calore?

Il colpo di calore è un’urgenza e come tale va trattata. Il veterinario metterà in atto le misure che vi ho elencato sopra ma in caso di crisi respiratoria avrà la possibiltà di somministrare ossigeno, sedarlo, intubarlo e ventilarlo salvandogli la vita. Soprattutto i brachicefali come i bulldog e i carlini sono predisposti ad avere una crisi respiratoria per i gravi problemi di ostruzione delle vie aeree superiori (palato molle) che li contraddistingue e che peggioreranno il quadro durante un colpo di calore.

Quali sono le conseguenze del colpo di calore nel cane?

Anche se il cane sopravvive al colpo di calore nell’immediato nelle 24-48 ore sucessive bisogna fare la stima dei danni che possono aver provocate le alte temperature agli organi. Fegato, reni, cervello sono gli organi più colpiti dal danno termico e possono avere ripercussioni su lungo periodo come:

  • danni neurologici permanenti
  • insufficienza epatica e/o renale che possono portare a morte il paziente anche nei giorni sucessivi.

Poche semplici regole per evitare il colpo di calore:

colpo di calore nel cane

colpo di calore nel gatto

 

Cari proprietari anche in questo caso la vostra prontezza di riflessi può fare la differenza!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!

colpo di calore nel cane

Oltre al colpo di calore nel cane potrebbe interessarti anche:

Avvelenamento nel cane e nel gatto!

Morso di vipera nel cane: come comportarsi.

 

Ipotermia nel cane e nel gatto! Una vera urgenza!

Calcoli vescicali nel cane e nel gatto: l’ostruzione uretrale.

Parvovirosi nel cane: sintomi e sopravvivenza.

Anemia emolitica immunomediata nel cane: sintomi e terapia.

Ferita da morso nel cane e nel gatto!

Se il cane o il gatto non urina è un’urgenza!

 

 

 

Visite: 120370