Cari proprietari oggi vi parlo della cistite nel cane. Tecnicamente si chiama UTI o infezione delle vie urinarie del cane. Molto diversa dalla cistite del gatto per cause e risoluzione. Una recente statistica americana indica la cistite nel cane da cause batteriche come la più comune malattia di origine microbica che colpisce la specie canina. In altre parole, sembrerebbe che almeno il 14% dei cani domestici abbia a che fare, almeno una volta nella vita, con questo fastidioso disturbo.

 

La cistite nel cane quanto è frequente?

Nel cane, le infezioni delle vie urinarie sono abbastanza frequenti. Diversi studi hanno evidenziato che queste infezioni colpiscono prevalentemente le femmine adulte (età media pari a 7-8 anni). I fattori di rischio per lo sviluppo di UTI sono molti:

  • alterazioni anatomiche (soprattutto nei cani giovani),
  • patologie endocrine che abbassano le difese immunitarie e aumentano la produzione di urina (es. diabete e Cushing),
  • la presenza di calcolosi delle vie urinarie,
  • problemi di natura neurologica che alterano il normale meccanismo di svuotamento vescicale e molti altri.

cistite nel cane

 

La cistite batterica nel cane:

I batteri  possono raggiungere la vescica in due modi:

  • per via discendente, filtrati dal rene e attraverso gli ureteri arrivare in vescica
  • per via ascendente, dall’esterno attraverso l’uretra arrivare in vescica.

Una volta raggiunta la vescica, se le condizioni “ambientali” lo permettono e se la specie a cui appartengono è particolarmente aggressiva, i batteri aderiscono saldamente alla mucosa e cominciano a moltiplicarsi. È l’inizio dell’infezione. Sarà proprio questa moltiplicazione batterica a determinare più o meno direttamente tutti i sintomi clinici della cistite.

 

Quali sono i sintomi di cistite nel cane?

I sintomi clinici sono:

  • dolore,
  • difficoltà nella minzione,
  • sangue nelle urine
  • Minzioni più frequenti o tentativi di urinare senza successo
  • Riduzione dell’appetito

La principale differenza con le altre cause di difficoltà nella minzione risiede nel fatto che non essendoci una reale ostruzione delle vie urinarie la vescica alla visita clinica non sarà sovra distesa ma spesso si presenterà addirittura vuota. Nel cane, infatti, come nelle persone in corso di cistite il paziente presenterà minzioni estremamente frequenti e di piccole quantità nel tentativo di svuotare la vescica e ridurre il fastidio.

cistite nel cane

Come si fa diagnosi di cistite nel cane?

Per la diagnosi di UTI sarà sufficiente un esame delle urine che rileverà la presenza di batteri e globuli bianchi. L’antibiotico infatti, a differenza del gatto, spesso è necessario proprio perchè è quasi sempre una cistite batterica. In caso di recidiva frequente di UTI è indispensabile escludere la presenza di fattori predisponenti.

 

Se la cistite recidiva…

Se poco dopo la fine di un ciclo antibiotico il vostro cane presenta nuovamente sintomi riconducibili a UTI pretendete degli approfondimenti diagnostici come ecografia e cistoscopia. Soprattutto nei cani giovani dove le alterazioni anatomiche rappresentano la causa più comune di infezioni urinarie ricorrenti.

La terapia della cistite nel cane è lunga e le recidive facili!

Accertata la presenza di batteri patogeni e individuatone il genere, al veterinario spetta il compito di scegliere l’antibiotico più adatto. E nonostante tutti i dati che ha a disposizione, non si tratta mai di una scelta facile. Già, perché la vescica è un “ambiente” difficile. Basti pensare che per agire efficacemente il farmaco dovrà essere diluito in un liquido, l’urina, con caratteristiche fisico-chimiche ben diverse dagli altri fluidi corporei. Questa considerazione ha come conseguenza l’obbligo di utilizzare alte dosi di farmaco il quale, ovviamente, dovrà avere caratteristiche di alta attività e bassa tossicità. Non solo, lo stesso farmaco dovrà essere impiegato per un periodo abbastanza prolungato e cioè per almeno due, tre settimane.

 

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!

Ti potrebbe interessare anche:

Insufficienza renale cronica nel gatto: può guarire?

Calcoli ureterali nel gatto: chirurgie possibili.

Uretrostomia nel gatto: quando è da fare?

Struvite nel gatto: sintomi e cura

Insufficienza renale cronica nel cane: sintomi e cure.

Calcoli vescicali nel cane e nel gatto: l’ostruzione uretrale.

Cistite nel gatto: sintomi e cura!

Incontinenza nel cane: quando si fa la pipì addosso!

 

Visite: 76