Cari proprietari oggi vediamo brevemente le regole per viaggiare con il proprio cane in treno. Ovviamente le stesse regole e documenti valgono anche per il gatto.

Posso viaggiare con il mio cane in treno?

Gli animali domestici, tra cui cani e gatti, hanno libero accesso su tutti i treni nazionali e regionali e pertanto possono viaggiare con voi. L’importante è rispettare poche semplici regole,  organizzare bene il viaggio per tempo, controllare documenti, biglietto ed eventuali fermate. Controllate inoltre le differenze che possono esserci sui vari tipi di treno, classi e vagoni.

 

Che tipo di documentazione occorre per portare il cane in treno con sè?

Il cane deve possedere il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina ed il libretto sanitario (o, per i cittadini stranieri, il passaporto in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire sia all’acquisto del biglietto, sia al personale di bordo. Questo obbligo non è contemplato per il cane guida per viaggiatori non vedenti.

Posso portare il cane in treno con Trenitalia?

Per Trenitalia i cani di piccola taglia, gatti e altri animali domestici che possono entrare e viaggiare in un trasportino di 70x30x50 hanno libero accesso gratuito in prima e seconda classe e su tutti i servizi Executive, Business (incluso il salottino, la Working Area e l’Area del Silenzio), Premium e Standard.

libro di amica veterinaria

 

Regole per portare cani e gatti sui treni Trenitalia?

Il trasporto gratuito degli animali da compagnia sui treni nazionali e regionali si può effettuare alle seguenti condizioni:

  • Gli animali devono essere custoditi nell’apposito trasportino di dimensioni massime
  • È permesso un solo trasportino per viaggiatore.
  • In caso di cuccette, vagoni letto, vetture Excelsior, è necessario acquistare l’intero compartimento.
  • Negli autoservizi sostitutivi (collegamento in autobus di una tratta in casi eccezionali) il contenitore con l’animale va tenuto sulle ginocchia.
  • È vietato l’accesso degli animali nelle carrozze ristoro (bar/ristorante).
  • i cani di taglia grande devono essere muniti di museruola e guinzaglio.

cane in treno

Per il cane che non entra nel trasportino sui treni Trenitalia come si fa?

Potete viaggiare con un cane di una taglia grande alle seguenti condizioni:

  • Acquistare contestualmente al proprio biglietto, un biglietto di seconda classe o livello standard al prezzo base ridotto del 50%.
  • In caso di cuccette, vagoni letto, vetture Excelsior, è necessario acquistare l’intero compartimento ed è possibile portare massimo 1 cane per passeggero.
  • Il cane va tenuto sempre al guinzaglio e munito di museruola (il personale di bordo può chiedere di farla indossare)

È possibile accedere con il cane ad un treno diverso da quello prenotato con Trenitalia?

Si, è consentito accedere con il tuo cane ad un treno diverso a queste condizioni:

  • Se consentito dal tuo biglietto e nei limiti temporali dello stesso.
  • Avvisando il personale di bordo.
  • Per cani di grossa taglia, pagando l’eventuale differenza di prezzo e la penalità di 10 euro.

 

Quando posso prendere una multa se viaggio con il cane su Trenitalia?

  • Se non hai il biglietto per il cane (se richiesto) è possibile regolarizzare con il pagamento del prezzo base più una penalità; in caso di vagoni letto, cuccette, il compartimento va acquistato per intero.
  • In caso di assenza della documentazione sanitaria a supporto (iscrizione all’anagrafe canina e libretto sanitario / passaporto) occorre regolarizzare con il pagamento di 25 euro.
  • Se non rispetti il regolamento (es. assenza di museruola e/o guinzaglio) o se le dimensioni del trasportino superano quelle richieste, si incorre in una penalità di 10 euro, salvo diverse prescrizioni.

In ogni caso, in tutte queste situazioni sarà fatto obbligo di scendere con il cane alla prima stazione in cui il treno effettua fermata, senza diritto al rimborso di quanto pagato.

Quali responsabilità ho durante il viaggio su Trenitalia con il mio cane?

Durante tutto il viaggio è obbligatorio sorvegliare il proprio cane e si è responsabile di tutti gli eventuali danni arrecati. Non è possibile far occupare al cane posti destinati ai viaggiatori e, in caso di disturbo, il personale di bordo potrà spostarti in un altro posto disponibile o addirittura farti scendere alla prima stazione in cui il treno effettua fermata.

Posso viaggiare con il mio cane o gatto su Italo?

Su Italo è possibile viaggiare con il proprio animale domestico. Se di piccola taglia (fino a 10kg) occorre farlo viaggiare all’interno del trasportino (1 per viaggiatore) e alloggiato nelle apposite bagagliere o nelle vicinanze del proprietario.

Se il mio cane pesa oltre 10kg, posso viaggiare con Italo?

I cani con peso superiore ai 10kg possono viaggiare sui treni Italo alle seguenti condizioni:

  • Prenotare il servizio e la disponibilità contestualmente all’acquisto del biglietto fino a 2h prima del viaggio
  • Il cane dovrà viaggiare sempre tenuto al guinzaglio e provvisto di museruola (che andrà indossata nelle fasi di salita e discesa dal treno o su richiesta del personale di bordo).
  • Essere in possesso di Iscrizione all’anagrafe canina, dei sistemi di identificazione e per passeggeri esteri, del passaporto in conformità al Reg. CE 998/2003.

 

Quanto costa viaggiare con il mio cane su Italo?

Il prezzo per il trasporto del cane è pari a 50 euro. In caso di rinuncia al viaggio di un passeggero o di indisponibilità di un nuovo treno a seguito del cambio, verrà corrisposto un rimborso pari all’80% pagato per il servizio. 

Quali animali non sono ammessi sui treni Italo?

Sui treni Italo è assolutamente vietato il trasporto di animali domestici pericolosi o affetti da zoonosi (patologie trasmissibili all’uomo, es. la rabbia). Munitevi di idonea documentazione sanitaria rilasciata dal proprio veterinario (certificato di buona salute).

I cani per non vedenti hanno libero accesso:

I cani per non vedenti, indipendentemente dalla taglia, possono accedere liberamente e gratuitamente su tutti i treni, tutte le compagnie, qualsiasi classe e livello, nelle carrozze ristoro (bar/ristoranti), nei bus navetta ed in caso di cuccette, vagoni letto, vetture Excelsior non è necessario acquistare l’intero compartimento.

 

Spero di avervi dato consigli utili,

Cari proprietari se l’articolo vi è piaciuto ricordatevi di condividerlo! Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria sul mio profilo Instagram amica_veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!

 

Oltre a viaggiare con il cane in treno ti potrebbe interessare anche:

Come dare la compressa al cane! Video e trucchi!

Invecchiamento nel cane e nel gatto: cosa fare per aiutarli?

Detartrasi nel cane e nel gatto!

Coda dello stallone nel cane e nel gatto: come si cura?

 

Gentalyn Beta e cortisonici nel cane e nel gatto!

Cane in spiaggia: i consigli per la salute!

Otite nel cane e nel gatto e le sue complicanze.

Ernia ombelicale nel cane! Operare o no?

https://amicaveterinaria.com/cane-perde-il-pelo/

Viaggiare con il cane e il gatto in sicurezza!

Tosare il cane e il gatto: perchè è sbagliato?

Coda morta nel cane? Si chiama Cold Tail Syndrome!

Alitosi nel cane e nel gatto: cause e rimedi!

Leptospirosi nel cane, una malattia legata all’acqua!

FIP nel gatto: sintomi e aspettativa di vita.

https://amicaveterinaria.com/cane-perde-il-pelo/

Mal d’auto nel cane? Strategie da provare….

https://amicaveterinaria.com/processionaria/

Tossicità della Stella di Natale, Vischio e Agrifoglio!

Il cane sulla neve: a cosa fare attenzione?

Unghie del cane e del gatto: è necessario tagliarle?

Se il mio cane morde qualcuno? Che succede?

Shunt portosistemico nel cane e nel gatto!

 

Visite: 1566