Quando il cane e il gatto ingrassano….

Cari proprietari, dopo vostro suggerimento, voglio affrontare un problema oggi molto diffuso fra cani e gatti e cioè l’obesità e più in generale il controllo del peso.

Innanzitutto ho dovuto affrontare questo problema con Peggy, la cagnolina di mia mamma. Capite bene come sia difficile per me parlare di questo argomento quando non sono riuscita neanche a convincere mia madre  di mettere a dieta Peggy (in ben 12 anni di tentativi).

 

Peggy a 12 anni… 12 Kg

Le scuse che ho sentito sia da mia madre che da voi proprietari sono le più disparate:

– non è grassa, ha il pelo grosso!

– mangia pochissimo in realtà ma non si muove, è pigra (avete mai visto una persona di 150 kg correre?)

– è colpa della sterilizzazione/castrazione,

-ha sempre fame poverina!

Cercherò di demolire queste vostre scuse una a una.

Ma andiamo con ordine, partiamo dall’inizio…da quando arriva il cucciolo…anche Peggy è stata magra…una volta!

 

Peggy a 1 anno in perfetta forma a 7 Kg!

 

Prevenire è meglio che curare:

Immagino che tutti sappiate che l’obesità è una vera e propria patologia. Sia per noi umani che per i nostri amici animali. Non cambia nulla, favorisce la comparsa di svariate patologie secondarie, sia metaboliche che ortopediche.

Onde evitare di arrivare a una situazione patologica è il caso di cominciare fin da subito con un attento controllo del peso:

Quando adottate un animale, che sia cucciolo o adulto dovete come prima cosa impostare una dieta. Non voglio stare qui a disquisire sul tipo di dieta. Scegliete quella che volete, commerciale, casalinga, barf, basta che sia equilibrata!

 




Dieta commerciale:

Ovviamente il commerciale è il più semplice da gestire, alla portata di tutti, una volta scelta la marca che più vi aggrada basta studiare l’apposita tabella che trovate sul retro di ogni confezione e seguirla pesando l’alimento in base a età e peso del vostro animale. Ricordate che ogni marca ha la sua tabella. Spesso vedo su Facebook la domanda “quanti grammi di croccantini date al vostro cane?”

E’ una domanda sbagliata. Ogni cibo commerciale ha la sua tabella. Seguite quella.

Attenzione però, vi insegno un trucco!

La tabella si basa sul peso ideale dell’animale. Quanto dovrebbe pesare idealmente. Se pesa 5 kg in più perché è già grassottello e voi gli date la quantità di cibo per il suo peso effettivo continuerà a ingrassare. (questo ragionamento non vale per i cuccioli, sto parlando dei cani adulti).

 

In questa tabella vi aiutano maggiormente con il peso effettivo dellanimale con tre dosaggi diversi a seconda della linea magro-normale-grasso.

 

In questa tabella siete invece voi che dovete considerare il peso ideale del vostro gatto.

 

Questa tabella invece è di un cibo per cuccioli e quindi va in base ai mesi di età.

Dieta casalinga (sia cruda che cotta):

Nel caso della dieta casalinga come avete già avete avuto occasione di leggere in altri articoli che ho scritto deve essere bilanciata da un nutrizionista. Niente fai da te! Ok? Così se il cane è grasso almeno potete dare la colpa al dietologo! Scherzo…ma visto che sono diete bilanciate su misura è molto difficile che il cane o il gatto ingrassino. Altrimenti deve essere aggiustata.

 

 

Se il vostro animale è già grasso? Che fare?

Innanzitutto prendete coscienza del problema ed evitate le scuse:

  • il pelo grosso o folto che dir si voglia non rende un cane grasso. 

Le tabelle sul Body Condition Score disponibili sia per cani che per gatti sono molto utili e intuitive. Queste tabelle spiegano come deve essere il profilo della siluette dei nostri amici a quattrozampe.

Eccole:

 

 

Se le tabelle ancora non vi convincono esiste un semplice test per capire se il vostro animale è grasso:

Con la vostra mano a rastrello con le dita rigide (nel caso di un cane piccolo o un gatto bastano due dita) passate avanti indietro sul costato.

Se le costole sono visibili anche senza dover essere palpate è decisamente troppo magro.

Se riuscite a sentire le costole distintamente e a contarle il vostro amico a quattro zampe è ok.

Se le sentite molto in lontananza è grassottello, se non le sentite per niente è obeso.

 

Come potete vedere nel video, Le costole della mia gattina Trilly si sentono perfettamente!

  • Mangia poco ma non si muove! La vita sedentaria è un problema per noi così come per loro. Per i gatti potete arricchire l’ambiente di piattaforme alte per arrampicarsi e stimolarli a Per i cani stesso discorso inserendo passeggiate frequenti e gradualmente sempre più lunghe. Ovviamente un cane obeso sarà pigro, deve essere invogliato/obbligato a muoversi. Non pensiate però che il movimento basti se non correggete drasticamente la dieta. Vietate golosità e snack fuori pasto. Per chi utilizza una dieta commerciale valutate di passare a linee di cibo light o obesity ma sappiate che dovrete rispettare i dosaggi (sul peso ideale del vostro animale) in maniera ineccepibile ed eliminare tutti i vizietti, i premietti ecc…altrimenti non serve a nulla.

 

  • La sterilizzazione è la scusa che usate più spesso. Se è vero che il loro metabolismo rallenta è anche vero che la dieta va modificata in base ai loro fabbisogni. Vi posso assicurare che esistono cani e gatti sterilizzati magrissimi, ve lo giuro! Così come ne esistono di interi grassi. Quindi la colpa è sempre la vostra! Dieta e movimento sono gli unici sistemi validi per tenerli o farli tornare in forma.

 

  • Ha sempre fame poverino! Certo lo capisco, anch’io ho sempre fame e vi posso assicurare che se mangiassi tutte le volte che ne ho voglia peserei 100 Kg. In più la maggior parte dei nostri animali che conducono una vita sedentaria e d’appartamento si annoiano e quindi l’unico momento interessante della giornata diventa l’ora dei pasti! Non fatevi intenerire e distraeteli con attività più interessanti (soprattutto i cani, con i gatti è più complicato).



Quindi cari proprietari adesso non avete più scuse!

Pensate che mantenerli in forma è un atto d’amore. Mia madre si è convinta a mettere a dieta Peggy dopo che si è rotta il crociato ed è stata redarguita dal mio collega ortopedico che l’ha operata (non che sia adesso sia in linea ma ha perso 1,5 Kg).

 

Cari Proprietari, se vi è piaciuto l’articolo lasciate un mi piace e condividetelo!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!!!

 

 

Forse vi può interessare anche:

Barf e Raw: parla la biologa nutrizionista!

Alimentazione casalinga o commerciale?

Coprofagia: perchè il mio cane mangia la cacca?

Alimentazione e carne cruda, dov’è il pericolo? Parla lo specialista!

Croccantini….cosa c’è dentro? Parla lo specialista:

BARF … perchè ai veterinari non piace???

2 commenti su “Quando il cane e il gatto ingrassano….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.