Il nuovo vaccino per la Leishmaniosi!

Cari proprietari poco tempo fa avevo fatto un riassunto sulla leishmaniosi. Ecco che è saltato fuori un altro vaccino e quindi ve ne parlo brevemente per tenervi aggiornati!

Precedentemente vi avevo parlato solo del vaccino CaniLeish. E’ stato il primo,in commercio dal 2011.

Ha avuto uno scarso successo e quindi da quest’anno è uscita una seconda proposta: Letifend®.

Prima di analizzare l’ultimo arrivato, è opportuno capire perché CaniLeish non ha convinto.

 

 

Il vaccino CaniLeish:

Purtroppo la fretta di arrivare sul mercato con un prodotto potenzialmente interessantissimo non ha spinto l’azienda produttrice (la Virbac) a fare un’ottima campagna d’informazione. Questo primo vaccino per la leishmaniosi canina si basa sulle proteine escrete/secrete di Leishmania, fondamentali in molte funzioni del ciclo del parassita e  favorisce la risposta immunitaria di tipo 1.

Questo vaccino aveva due problemi principali:

Il costo:

Lo schema vaccinale (per cani di età superiore ai sei mesi) consiste in una prima iniezione, da ripetere altre due volte dopo 3 e 6 settimane, e poi c’è il richiamo dopo un anno; è necessario un test di negatività propedeutico alla vaccinazione. Per il primo anno il costo si aggira fra i 250 e i 300 euro (test e vaccinazioni).

 

La  valutazione dell’efficacia:

Dagli studi effettuati possiamo estrapolare alcuni dati:

  • il 43% dei cani vaccinati è risultato negativo dopo due anni mentre solo il 28% dei non vaccinati lo è rimasto.
  • la probabilità che si arrivi a un’infezione clinicamente attiva è 3,8 volte inferiore per i cani vaccinati rispetto agli altri.
  • dopo due anni il 30% dei vaccinati presentava un’infezione nei due terzi di essi i sintomi erano così deboli (un concetto che statisticamente non è preciso e può falsare grandemente i risultati) da non poter essere dichiarati sintomatici.

Frettolosamente, dal terzo punto si potrebbe concludere che il vaccino funziona al 70%. Ma non è così!

Il periodo di studio è stato troppo breve! Per la leishmaniosi canina avere un solo periodo di 2 anni non permette di stabilire nulla. La leishmaniosi ha un decorso cronico molto più lungo di due anni. Dopo due anni dall’infezione quasi tutti i pazienti stanno ancora bene. Il crollo lo si ha dopo. Quindi ad esempio se volessimo estrapolare dei dati teoricamente se il 70% dei cani non sono infetti dopo due anni, basta un banale calcolo e si scopre che solo il 24% resta non infetto dopo 8 anni e solo l’11,7% dopo 12 anni. Percentuali veramente molto basse che diventano molto vicine a quelle dei cani non vaccinati.

Quindi in poche parole, 300 euro a fronte di una così bassa efficacia probabilistica non è stata molto allettante per voi proprietari.

 

Dopo questo primo tentativo allora si è arrivati a una seconda proposta:

Letifend distribuito da MSD Animal Health.

Il principio attivo è una proteina Q ricombinante da Leishmania infantum. Le caratteristiche del vaccino sono:

  • L’inizio dell’immunità si ha 28 giorni dopo la vaccinazione e la durata dell’immunità è di un anno dopo la vaccinazione.
  • Una sola iniezione all’anno partire dai 6 mesi di età.
  • Si consiglia la vaccinazione dei soli cani sani, anche se il vaccino è sicuro in cani infetti (la vaccinazione di richiamo dei cani infetti non ha peggiorato il decorso della malattia, durante il periodo di osservazione di 2 mesi), anche se negli animali infetti non è stata dimostrata alcuna efficacia.
  • Si raccomanda un test per la rilevazione dell’infezione da Leishmania prima della vaccinazione e la sverminazione di cani eventualmente infestati da parassiti.

 

Questo nuovo vaccino funziona?

Sembra che l’efficacia del vaccino sia del 72%.

Sembra un bel miglioramento però c’è sempre la limitazione di uno studio durato due anni. Anche con un’efficacia a due anni del vaccino del 72% a 8 anni l’efficacia si riduce di molto: il 37%. Sicuramente siamo di fronte a un miglioramento ma non alla sicurezza assoluta! Il costo è inferiore essendo una sola iniezione che si aggira sui 70-90 euro (varia molto da veterinario a veterinario però)!

 

 

E gli effetti collaterali?

Bella domanda…non si sa…di fatto gli studi sono troppo brevi per sapere se possono esserci effetti collaterali su lungo periodo!

Riassumendo il consiglio resta quello di usare una buona copertura antiparassitaria spot on o con collari repellenti contro il flebotomo che trasmette la leishmaniosi!

Su Amazon potete forse risparmiare qualcosina:

Cari proprietari se vi è piaciuto l’articolo lasciate un mi piace e condividetelo!

Ricordate che mi trovate sempre sulla pagina Facebook Amica Veterinaria dove potrete essere sempre aggiornati sui nuovi articoli che pubblico e casi clinici particolari! Sulla pagina mi trovate anche  per rispondere quasi istantaneamente alle vostre domande!!!

 

 

 

 

 

 

 

6 commenti su “Il nuovo vaccino per la Leishmaniosi!

    1. Non protegge contro i flebotomi, quindi no! Serve solo per zecche, pulci e pidocchi. Con la leishmaniosi non c’ntrano nulla!

  1. Quindi alla fine cosa consiglia per i pelosetti piccoli??
    Il mio veterinario mi dice di farlo ora il cucciolo ha 5 mesi e a novembre dovrei farlo…!!!

    1. Come avrà capito dall’articolo non c’è un’efficacia conclamata che ne consigli l’utilizzo…E’ un qualcosa in più ma non da certezze. L’importante è che lei sia consapevole del fatto che anche se vaccinato può contrarre la malattia ugualmente e dovrà fare comunque i repellenti contro il flebotomo. Una volta che lo sa la scelta spetta a lei!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *